Parabrezza auto scheggiato: riparazione o sostituzione?

Il tuo parabrezza auto si è scheggiato e vorresti ripararlo? Forse non lo sai, ma se il danno è di lieve entità, più fai passare del tempo e meno possibilità hai di effettuare una riparazione del vetro senza doverlo sostituire del tutto. Sì, perché una volta danneggiato – anche se si tratta di una minuscola crepa – il tuo parabrezza avrà un’aspettativa di vita sempre minore con il trascorrere dei giorni. In più, ignorare una crepa sul vetro anteriore della propria vettura è un potenziale rischio: una rottura può rimanere ferma per mesi, ma per una causa qualsiasi potrebbe improvvisamente trasformarsi anche durante la marcia e mettere così a repentaglio la tua sicurezza e quella dei tuoi trasportati.

A volte basta poco per ritrovarsi con il parabrezza auto “scheggiato”. Un sassolino “sparato” dalla macchina che ti precede colpisce il cristallo ed ecco che compare un piccola crepa: quello è l’inizio della fine per il tuo vetro, soprattutto se trascuri l’episodio facendo finta di niente. Ovviamente la prima cosa da fare è rivolgersi ad un riparatore professionista. Anche perché andarsene in giro con il parabrezza auto danneggiato significa rischiare una multa di 84 euro, così come previsto dall’articolo 79 del Codice della Strada.

Ma torniamo alle questioni pratiche. Un danno che ha un diametro inferiore ad un centimetro è quasi sempre riparabile senza dover sostenere le spese di sostituzione di tutto il parabrezza. La tecnica che utilizzano i riparatori è applicabile senza alcun rischio perché i parabrezza auto oggigiorno sono costituiti da più lastre di vetro. Una piccola rottura, diciamo che non sia più grande di una moneta da 2 euro, che sia distante almeno 5-6 centimetri dal bordo del parabrezza e che sia al di fuori della visuale del guidatore, può essere trattata con delle resine particolari che, iniettate nella crepa, ne bloccano l’espansione. Da un punto di vista estetico il tuo parabrezza auto tornerà quasi come prima, la riparazione infatti non si noterà quasi per nulla. Ad ogni modo ciò che ti interessa è la sicurezza e da quel punto di vista l’intervento di un professionista ti garantisce un’ottima tenuta del cristallo senza la necessità di sostituirlo.

Inevitabile, invece, la sostituzione del vetro se il danno è di un diametro superiore a quello di una moneta da 2 euro e se, come dicevamo in precedenza, si trova in prossimità dei bordi o nell’area della visuale del conducente. In questi casi, c’è poco da fare, il parabrezza auto va cambiato. Ricordati che sostituire un parabrezza è un’operazione complessa che richiede grande specializzazione. È bene quindi affidarsi ad un professionista serio che garantisca sulla qualità del nuovo cristallo e la conformità all’originale. E che sia in grado di eseguire l’intervento in piena sicurezza, senza lasciare alcun residuo sulla scocca del veicolo o all’interno dell’abitacolo.

Parabrezza auto scheggiato: riparazione o sostituzione?
ARTICOLO PRECEDENTE
carrozzeria convenzionata
Carrozzeria convenzionata, perché sceglierla
ARTICOLO SUCCESSIVO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *